STAGIONATURA


In questi ultimi decenni le attrezzature automatiche su monorotaia fissate ai piedi delle scaffalature e utilizzate sia per immettere che per togliere le forme dalle tavole ("carica-scarica") sia per spazzolarle, rivoltarle e provvedere alla pulizia delle stesse, avevano consentito un grande snellimento di lavoro e di fatiche grazie anche al corredo ausiliario di muletti elettrici, carrelli manuali ecc.., senza però risolverlo totalmente.


Per primi riteniamo di avere realizzato per il magazzino di stagionatura di Campogalliano una rivoluzionaria innovazione in grado di eliminare le manualità più faticose residuate nella fase di ricezione e di spedizione del formaggio.
Ci riferiamo in particolare al sistema d’automazione progettato dalla Ditta CLEVERTECH di Cà del Bosco di Sotto (R.E.) rielaborato con l’assistenza del nostro direttore, Dott. Livio Nora, in funzione delle esigenze della clientela e della specifica struttura dello stabilimento. Trattasi di un complesso sistema robotizzato che consente alcune operazioni prestabilite e molte altre flessibili.

Le prime prevedono:

Le operazioni flessibili sono programmabili con l’inserimento di uno o più dei seguenti interventi:

  1. spazzolatura - rivoltatura di ogni forma

  2. espertizzazione e/o marchiatura (*)

  3. pesatura automatica con registrazione su ticket del peso di ogni singola forma e di  ogni pallett da 24 forme con tolleranze di gr 20 per pezzo

  4. assunzione dal deposito dei cartoni interfalda e loro immissione sui palletts e/o sui vari ripiani del formaggio

(*)Questi due interventi sono manuali e prevedono un "posto di controllo" ove l’operatore può azionare un respingente con una semplice pressione:questo fa uscire la forma dalla rulliera depositandola obliqua sull’antistante bancone fornito di barra di contenimento e di successivo invito per riportare il formaggio sul piano di scorrimento.